.

.

14 aprile 2014

Uova di quaglia e biglietti di Pasqua


Poco meno di una settimana e sarà Pasqua! 
La sento, nell'aria.. anche Lei ha il suo profumo: profumi di campi appena seminati, di fiori servatici e di cioccolata.
Un tempo, quando ero bambina, aspettavo con ansia questo momento perché, se Babbo Natale mi portava i giocattoli, la Pasqua, oltre alle uova, mi portava anche scarpe e vestiti. Ed era bello indossarli già il giovedì durante la Santa Messa della "lavanda dei piedi". Il venerdì alle 15,00 si tornava a Messa dopodiché si attendeva la mezzanotte del sabato per partecipare alla Liturgia di Pasqua. 


Solamente alla fine del pranzo della domenica di Pasqua si aprivano le uova (e la delusione per le sorprese che vi trovavo era veramente tanta) ed allora in tutta la sala si diffondeva il buon profumo del cioccolato.

 (greeting cards 300gr)




5 commenti:

  1. Ciao Cecilia...che meravigliosa atmosfera hai evocato con le tue creazioni per la Pasqua....un momento bellissimo per rivivere preziosi ricordi d'infanzia...un abbraccio, Cecilia.

    RispondiElimina
  2. Ciao Cecilia. AUGURISSIMI di cuore anche a te e famiglia. BUONA PASQUA!!!!! NI

    RispondiElimina
  3. Che bei ricordi... E che belle immagini!!!
    Ti auguro una dolce e felice pasqua :)
    Un abbraccio
    Gilda

    RispondiElimina
  4. Che meravigliosi ricordi, resta sempre così.. Le donnine di Cà Versa

    RispondiElimina
  5. Ecco perché l'uovo sta all'origine della Pasqua: http://www.cavernacosmica.com/luovo-cosmico/

    RispondiElimina

grazie per avermi lasciato un commento