.

.

13 novembre 2014

Via dei Papaveri


In Via dei Papaveri una casa c'è,
non ti scordar di me e papaveri blu crescono da sè.
In primavera il loro blu spunta tra tanti fiori
ed in estate, con il giallo dell'erba è un'armonia di colori.
In autunno le foglie rosse li fan da ombrello
ed in inverno con la neve è il vedere più bello.


Insieme ai non-ti-scordar-di-me, anche i papaveri blu segnano la strada che porta alla casa del Signor Fox. Lì crescono anche in inverno e, specialmente quando nevica, il loro celeste con sfumature blu "carta da zucchero", regala una visione speciale.
Perciò abbiamo deciso di raccoglierne alcuni e portarli con noi a Natale al Poggio, così da far brillare la primavera tra le magiche luci del Natale.



7 commenti:

  1. Cecilia, quando si prova a definire la poesia io penso sia: questo. Ossia il candore, la fantasia, l'innocenza di uno sguardo di bambina che ha come migliori amici degli animali e sa costruire la sua casetta fatata nella via più profumata che c'è...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhè, per certe cose sono ancora un po' bambina... Non batto i piedi a terra, ma ogni tanto qualche bizzetta la faccio.

      Elimina
  2. Ciao Cecilia non vedo l ora di incontrarti....buona giornata..Anto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io, spero di non essere risucchiata dalla timidezza!

      Elimina
  3. Ma che blog stupendo!!! Poetico e bello, si può chiedere di più? Complimenti 😊

    RispondiElimina

grazie per avermi lasciato un commento